lunedì 29 agosto 2011

cannelloni e la cappella di via contessa Adelasia di Palermo

Questo piatto è stato preparato e condiviso con persone speciali, ed oggi nel postarlo mi emozio

no nel ricordo di quel piacevole pranzo.
E' passato un anno e sono ancora nitide le parole dette,e talvolta non dette,e l' ultimo abbraccio terreno...
Qualche giorno fa ,insieme a Jeannine,un bellissimo tour palermitano e ripercorrendo "le orme di Patrick" abbiam visitato le catacombe dei Cappuccini e la cappella di via Contessa Adelasia dove vi sono delle tele dipinte da Patrick Ysebaert. Voglio condividere le foto della cappella e delle stupende tele che riescono a
trasmettere intense, intime,profonde meravigliose sensazioni....











"Massimiliano, 7 anni, esce dall'incontro di catechismo con le mani in tasca e l'aria imbronciata.
Scrolla le spalle e brontola: "Qui si parla solo di Dio: Dio, Dio, Dio, Dio. Perché non dicono qualcosa di interessante? Perché non parliamo mai del Milan o dei Power Rangers?".

Ascoltami, o Dio!
M'avevano detto che tu non esistevi
ed io, come un idiota, ci avevo creduto.
Ma l'altra sera,
dal fondo della buca di una bomba
,ho veduto il tuo cielo.
All'improvviso
mi sono reso conto
che m'avevano detto una menzogna.
Se mi fossi preso la briga di guardare bene
le cose che hai fatto tu,
avrei capito subito che quei tali
si rifiutavano di chiamare gatto un gatto.
Strano che sia stato necessario
ch'io venissi in questo inferno
per avere il tempo di vedere il tuo volto!
Io ti amo terribilmente..
.ecco quello che voglio che tu sappia
.Ci sarà tra poco una battaglia spaventosa.
Chissà?
Può darsi che io arrivi da te questa sera stessa.
Non siamo stati buoni compagni fino ad ora
e io mi domando, mio Dio,
se tu mi aspetterai sulla porta.
Guarda: ecco come piango!
Proprio io, mettermi a frignare!
Ah, se ti avessi conosciuto prima
Andiamo!
Bisogna che io parta.
Che cosa buffa:dopo che ti ho incontrato non ho più paura di morire.
Arrivederci!


(Preghiera trovata nello zaino di un soldato morto nel 1944 durante la battaglia di Montecassino)"


Bruno Ferrero





































































































































Ingredienti per le crepes:
Ingredienti:
farina g. 200
uova 4
latte lt. 0,500
burro g. 50
sale un pizzico
Preparazione:
Preparare le crepes sbattendo le uova con un pizzico di sale, unire la farina setacciata, e continuare a sbattere, il burro fuso ed il latte e poi far riposare il composto almeno 30 minuti.
Scaldare una padella antiaderente unta di olio , versarvi il composto e formare le crepes









Per il ripieno:
carne tritata mista g. 50o
mortadella g. 100
cipolla
carota
sedano
pisellini primavera g. 100
vino bianco
sale
olio extravergine d’ oliva
parmigiano grattugiato
besciamella ml. 500
passata di pomodoro lt. 1,5 circa
Preparazione del ripieno:
soffriggere cipolla,carota e sedano nell'olio extravergine d’ oliva ed unirvi i pisellini e far cuocere 5 minuti, poi aggiungere il tritato di carne , la mortadella sminuzzata e il sale e far rosolare a fuoco vivace e sfumare con vino bianco,poi aggiungere il sugo di pomodoro e far cuocere a fuoco basso per 45 minuti circa finchè il sugo non si restringa .










poi si procede alla preparazione dei cannelloni stendendo le sfoglie e adagiandovi al centro cucchiaiate il ragù di carne e parmigiano grattugiato,










li avvolgeremo in modo da formare i cannelloni










e li adagieremo uno affianco all’ altro in una teglia precedentemente imburrata e cosparsa con un mestolo di ragù e besciamella,









coprirli con altra besciamella e ragù e spolverare con tanto con parmigiano grattugiato.










infornare a 180° per 30 minuti circa